Ente finanziatore: Fondo L’acqua è di tutti, Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Partenariato di progetto: Comune di Bamako
Obiettivi generali del progetto

Il Progetto Dji Djèlè (Acqua Sana) si propone di migliorare le condizioni igienico-sanitarie nel quartiere storico di Niarela, il più antico di Bamako (capitale del Mali), attraverso la realizzazione di opere infrastrutturali idrauliche e sanitarie e lo studio delle problematiche di gestione integrata della risorsa idrica nell’area di interesse.
Il progetto nasce dal Documento di Intesa stipulato in occasione del Social Forum tenutosi in Bamako a gennaio 2006 fra il Sindaco di Bamako e Water Right Foundation, facente parte della delegazione toscana. In tale occasione, il Sindaco ha manifestato la necessità di provvedere quanto prima al miglioramento delle infrastrutture idrauliche nel quartiere di Niarela.
Le finalità del progetto sono in piena sintonia con gli obiettivi del governo maliano in materia di sviluppo delle infrastrutture di base impostati dal Quadro Strategico di Lotta alla Povertà.

Localizzazione dell’intervento

Il quartiere di Niarela è localizzato in pieno centro di Bamako, con una superficie di 229 ha e una popolazione attuale di 25.000 abitanti, ma in crescita continua per l’esodo dalle zone rurali verso la città.
Vi hanno sede amministrativa alcuni servizi tecnici pubblici  e delle piccole unità artigianali come falegnamerie, vetrerie, e lavoratori del ferro battuto. Vi è inoltre un gran numero di tintorie artigianali gestite dalle donne del quartiere, principale fonte di reddito per intere famiglie, che con gli scarichi (non trattatti) nella rete di drenaggio contribuiscono in modo rilevante al degrado ambientale. Il quartiere conta numerose scuole pubbliche, private,  alcuni distretti sanitari e maternità.

Partners locali

• Amministrazione del Distretto Centrale di Bamako (Mali): partner istituzionale per supporto logistico in loco, relazioni con Comune II e popolazione residente
• Cellule Technique d’Appui aux Collectivites (CTAC): partner tecnico per supporto in fase di studio e progettazione/supervisione dei lavori
• Comune II, Niarelà – supporto logistico in loco/relazioni con popolazione residente.

Risultati raggiunti

• Sistemazione del collettore principale della Rue 437, principale arteria del quartiere di Niarelà. Questi collettori hanno la funzione di raccogliere le acque meteoriche del quartiere; anche se sono spesso pieni di rifiuti o interrati a causa della scarsa manutenzione;
• Pavimentazione della Rue 437 con pietre locali (dallage): tale sistema permette di facilitare il deflusso delle acque meteoriche verso i collettori principali, evitando la creazione di ristagni. Inoltre, conferisce regolarità al manto stradale, riducendo il numero di incidenti e cadute che si verificano frequentemente soprattutto nella stagione delle piogge. L’utilizzo di pietre locali conferisce anche un aspetto di sostenibilità e di gradevolezza estetica che risulta apprezzata dalla popolazione locale.
• Realizzazione di canalette di scolo ai bordi delle strade per facilitare il deflusso delle acque meteoriche: la pavimentazione delle strade è stata realizzata conferendo la caratteristica forma a “schiena d’asino” per favorire il deflusso delle acque piovane ai lati delle stesse dove saranno realizzate delle nuove canalette di scolo con modalità costruttive più robuste, in sostituzione di quelle attuali.
• Realizzazione di rete fognaria per le acque nere con tubature in PVC (sistema denominato, dai tecnici locali, come “mini-egouts”).
• Sensibilizzazione ed informazione della comunità locale residente nel quartiere di Niarelà, in particolare gli artigiani le cui attività insistono nell’area di cantiere.
• Gemellaggio fra le scuole Inemassa Cissè e Rodari: la scuola Rodari di Prato ha adottato dal 2007 il progetto Dji Djelè, nell’ambito del quale ha effettuato una raccolta fondi andati ad ulteriore co-finanziamento delle attività svolte. Nel giugno 2010 la scuola si è gemellata ufficialmente con la scuola Inemassa Cissè di Niarelà.

Related Projects
Contattaci

Contact us

Start typing and press Enter to search