In Didattica News, Europa, In evidenza, News, Parlano di Noi, Progetti, Progetti Innovativi

Nella splendida ed incantata cornice del Teatro Romano di Fiesole in collaborazione con Acsit, la Fondazione Water Right Foundation ha promosso il concerto di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura con Jaques Morelenmbaum.

Per WRF è stata l’occasione  per rilanciare il programma “300 miliardi di alberi”, azione di contrasto ai cambiamenti climatici, con una raccolta fondi per il rilancio e la riqualificazione dell’agrumeto storico di Garibaldi a Caprera.

La ripiantumazione dell’agrumeto storico di Giuseppe Garibaldi a Caprera è divenuto un simbolo per la necessità di agire nel combattere i cambiamenti climatici.

Paolo Fresu non è nuovo al sostegno di campagne ambientali, sensibile come la sua musica è infatti testimonial per Amnesty International, Fondazione Francesca Rava e Asia e, dal 2016, è Ambasciatore dell’Unesco giovani per l’Italia.

Il concerto è stato l’occasione anche per incontrare le persone, oltre 900, che hanno affollato il teatro Romano di Fiesole, consegnando materiale informativo prima e dopo il concerto.

Paolo Fresu, superbo protagonista della musica  jazz degli ultimi decenni, accompagnato da impareggiabili musicisti come Daniele di Bonaventura e Jaques Morelenbaum, ha intrecciato la sua musica in un grande mix che dal jazz attraverso la samba  e la musica da camera, ha creato sonorità resa poesia senza barriere. Dalla musica da film italiana, abbiamo attraversato l’America latina, dagli Intillimani a Caetano Veloso, da Bach e alla musica da  film italiana, concludendo con un bis, che è stato un omaggio al compositore, poeta e musicista  cileno Victor Jara, trucidato dal regime di Augusto Pinochet.

A conclusione della serata, un ricco buffet “Sardo” accompagnato dai vini gentilmente offerti dai fratelli Casadei dai vigneti biontegrali della tenuta agricola  Olianas di Gergei.

Recent Posts
Contattaci

Contact us

Start typing and press Enter to search