In Cooperazione Internazionale, Didattica News, News, Parlano di Noi

Si è conclusa la due giorni su “Cooperazione e Ambiente” organizzata da Water Right Foundation, Comune di Prato, FAIT e Anci. Il Convegno ha messo al centro la Cooperazione Internazionale in rapporto alle tematiche ambientali e in particolar modo sull’acqua, affrontato da molteplici punti di vista: culturale, sociale, scientifico e artistico. Numerosi sono stati gli attori sociali presenti all’iniziativa da rappresentanti di associazioni ad esponenti delle comunità straniere, studenti, insegnanti, professori e cittadini. Il presidente della Water Right Foundation esprime soddisfazione per l’ampia partecipazione e per i contenuti emersi ” Voglio segnalare la nostra campagna di contrasto alla CO2 – 300 MILIARDIALBERIQuesta iniziativa si collega a proposte internazionali fatte da importanti organismi mondiali ma consente, attraverso la piantumazione di alberi, di partecipare in maniera concreta alla salvaguardia dell’ambiente. E’ importante denunciare il problema ambientale ma insieme far capire che ognuno di noi, con piccoli atti, può contribuire in maniera positiva”. Simone Barni, Vicepresidente di Publiacqua, ribadisce la vocazione dell’azienda per i temi ambientali e l’importanza di un servizio idrico sempre migliore “Portare acqua buona nelle case dei cittadini e svolgere attività di depurazione è un modo concreto per tutelare l’ambiente. Questa estate c’è stata la crisi idrica più drammatica degli ultimi cento anni ma tanti cittadini non hanno sofferto grazie al nostro sistema industriale di distribuzione dell’acqua che ha resistito anche nel periodo di drammatica assenza di piogge”.

Sono intervenuti rappresentanti del Comune di Prato (il Sindaco Matteo Biffoni e l’assessore Monia Faltoni), rappresentanti delle aziende (il vicepresidente di Publiacqua Simone Barni), della società Civile (Silvia Stilli portavoce nazionele di AOI – Associazioni delle organizzazioni di cooperazione e solidarietà internazionale e Alfiero Ciampolini portavoce Toscana), dell’Università (Mario Biggeri), delle comunità straniere (Jingxhia Li– Comunità Cinese e Diye Ndiaye– Comunità Senegal) e associazioni (Gianluca Mengozzi – Arci e Serafina Mascia – Vicepresidente consulta per l’emigrazione Regione Sardegna).

La seconda giornata ha visto come protagonista il mondo della scuola con la presentazione del progetto sperimentale “Le Forme Dell’Acqua” rivolto alle scuole superiori e organizzato dal Centro Pecci, WRF e Publiacqua. Il percorso si ispira al lavoro di un prestigioso atelier artistico internazionale, Studio Orta , assai sensibile ai temi ambientali (acqua, clima, rifiuti). Il territorio coinvolto è stato quello dell’area metropolitana di Firenze, Prato e Pistoia. Hanno partecipato insegnanti e studenti del Liceo Scientifico e Linguistico Livi di Prato, Liceo Artistico Petrocchi di Pistoia, Liceo Ginori Conti di Firenze (con la Consulta Ambientale dell’istituto).

Sono intervenuti Bernardo Gozzini – Direttore del Centro Meteorologico del LaMMa, Andrea Sbandati – Direttore del consorzio delle aziende pubbliche Cispel, Simone Faggi – Vicesindaco di Prato, Stefania Moretti – Caritas , Stefano Pezzato – Dirigente artistico Museo Pecci, Oliviero Giorgi– WRF .

Nel pomeriggio si è tenuta l’assemblea di FAIT dove hanno partecipato soggetti impegnati nella cooperazione del territorio toscano che ha prodotto un documento per la Conferenza Nazionale sulla Cooperzione.

20180115_114137

20180115_150910

20180116_102855

WRF
Recent Posts

Leave a Comment

Contattaci

Contact us

Start typing and press Enter to search